C’è di bello – anzi: di estremamente rassicurante – che questa è l’ultima rubrica a essere pubblicata tra gli insopportabili strepiti dell’eurocampagna elettorale: tra sette giorni sarà almeno finito tutto questo inutilissimo casino. Non si è mai parlato così poco di politiche europee come in queste ultime settimane in cui si è discusso perfino del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il sonno dello Stato genera corrotti

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next