Dal binario 21 della Stazione Centrale partirono in 605, tornarono in 22. Il direttissimo Milano-Auschwitz non effettuava fermate intermedie, tra quei 22 c’era una ragazzina di 14 anni di nome Liliana Segre. Per inaugurare L’ora di legalità (Rai3, domenica, 0.25) Loris Mazzetti ha scelto di intervistare la senatrice a vita, e non si poteva fare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Un esordio da elefante per Ivan Talarico

prev
Articolo Successivo

La Cattiveria

next