Proseguono, indirizzate in primo luogo verso la sua attività di compra-oro, le indagini sull’ omicidio di Orazio Pino, l’ex pentito di mafia in passato legato al clan di Nitto Santapaola, ucciso in un parcheggio di un supermercato a Chiavari martedì sera. Gli uomini della squadra mobile di Genova hanno interrogato familiari e colleghi di lavoro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Armi atomiche nel Bresciano. Denuncia del centro sociale: “Non esiste piano di sicurezza”

prev
Articolo Successivo

Il senso di Biden per le elezioni

next