Esplode la Libia, con chi andiamo? Non abbiamo un solo governo o Paese amico, che sia normale o che sia sovranista, con cui confidarci, a cui chiedere aiuto o consiglio. Il mondo è brutto per tutti, ma è più brutto per noi, a causa dell’incrocio fra la lite continua (feroce) e il continuo canto di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mail box

prev
Articolo Successivo

La risurrezione offre una meta su cui fissare il nostro sguardo

next