Riecco Vezzoli: no politica, no party

Riecco Vezzoli: no politica, no party

Senza scomodare Platone e i suoi richiami al “buon politico” di non cadere “nella vertigine del vizio”, già le cronache mondane del conte Robert de Montesquiou della Parigi della Belle Époque come pure i romanzi di Oscar Wilde (Teleny tra tutti) e le celebri affiches di Henri de Toulouse-Lautrec durante le serate trascorse al Moulin-Rouge […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.