“Io dico: non sottovalutatemi” Giovanni Toti sembrava un politico venuto male, più che uno statista un pesce d’aprile. “Un arredo nella grande casa di Forza Italia?” La Liguria prima di Toti era un intermezzo, un vuoto tecnico tra la Toscana e la Costa azzurra. Ci si ricordava dei liguri solo per Sanremo. Invece ora la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Libia, Haftar prepara la battaglia di Tripoli. Serraj furioso, ma Misurata per ora si astiene

prev
Articolo Successivo

Tria a Bugno chiuso: eroe della resistenza anti-fasciopopulista

next