Tendenze

Felici e remissivi: le aziende creano così i nuovi schiavi

Lo psicologo Edgar Cabanas confuta la teoria delle grandi società, che cercano lavoratori contenti e motivati: “Lo fanno perché vi ammalate meno e accettate facilmente la perdita dei diritti”

Di Edgar Cabanas
7 Aprile 2019

Supporre che i lavoratori felici siano migliori e più produttivi è un mantra universalmente riconosciuto nei circoli aziendali e di affari. Nessuno si è sorpreso quando, all’ultimo Forum economico mondiale a Davos, il CEO di Alibaba Jack Ma ha suggerito che le persone ideali da assumere non sono necessariamente quelle più qualificate bensì quelle più […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.