Il ministro Toninelli si era adoprato per offrire agli enti pubblici (prevalentemente altoatesini) azionisti della Autobrennero una nuova concessione di 30 anni, senza gara, ma l’accordo è di nuovo in stallo perché, incredibilmente, quegli enti non ritengono le condizioni offerte sufficientemente favorevoli. È una telenovela emblematica del potere dei concessionari autostradali in Italia. L’autostrada fu […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Crediti malati, da Strasburgo il colpo ai cittadini più in difficoltà

prev
Articolo Successivo

Fiumicino, 700 accompagnatori turistici rischiano il posto di lavoro

next