Siccome ci sarà sicuramente chi per malafede o congenita citrullaggine tenterà di farci passare per negazionisti climatici e adolescenticidi, diciamo subito che è bella, bellissima la favola “virale” di Greta Thunberg, la 16enne svedese che smuove le coscienze del mondo col suo combattivo impegno ecologista. E però crediamo che questa stessa favola stia sfuggendo di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Carbone e allevamenti: chi avvelena la Terra

prev
Articolo Successivo

Le trecce di Greta e l’enciclica di Papa Francesco

next