Il “Sovversivo”. racconti di ieri nella Torino di oggi

Torna in libreria il racconto di Stajano sull’anarchico ucciso a Pisa

La parola giusta è “sovversivo” o “anarchico”? La domanda viene da una storia vera. È la storia di un giovane sovversivo (o forse anarchico) morto a Pisa a vent’anni nel 1972, dopo un pestaggio violento delle forze dell’ordine, in un giorno di scontri urbani. Corrado Stajano, autorevole giornalista allora, autorevole giornalista (e scrittore importante) adesso, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.