Un vincolo d’area per Roma (ma con il placet della politica)

La Soprintendenza della Capitale ha presentato un nuovo progetto di tutela (dopo l’abbattimento di villini storici): il problema è la ricerca di un “concordato”
Un vincolo d’area per Roma (ma con il placet della politica)

Ieri la Soprintendenza di Roma ha presentato alla stampa le sue ambiziose “Strategie di salvaguardia per il paesaggio urbano”. Il cuore del progetto è “una nuova tipologia di vincolo per armonizzare le trasformazioni urbane, lo sviluppo sostenibile, la tutela dell’identità culturale dei quartieri storici di Roma”. La novità “risiede nella natura strategica del vincolo, di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.