Il Partito democratico doveva dare l’appoggio esterno a un governo del Movimento 5 Stelle. Sette mesi dopo la fumata nera tra dem e grillini, sancita in diretta tv da Matteo Renzi in barba all’imminente assemblea Pd, Massimo D’Alema torna sulle trattative post 4 marzo, puntando il dito contro la classe dirigente: “È stato un errore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Dal 2015 il ritorno dei controlli

prev
Articolo Successivo

Renzi non è pronto: il partito dopo le Europee

next