Cinema

“Lontano da qui” e dai cliché: la poesia è thriller

14 Dicembre 2018

Un poeta di cinque anni, una maestra capace di scoprirne il talento, tutt’attorno un’umanità indifferente se non ostile. Il romanzetto di formazione sembra già perfetto e la sua trama pronta a svelarsi, ma non è così. Piacevolmente ingannevole, Lontano da qui di Sara Colangelo non è quel che appare, e questa è un’ottima notizia. Certo, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.