C’è un terremoto intorno alla sentenza Mediolanum, quella che nel 2016 riconsegna alla Fininvest di Silvio Berlusconi il 20 per cento della banca. Ed è un terremoto giudiziario, non economico. La Procura di Roma infatti indaga per corruzione in atti giudiziari, sospettando che ci sia stato il tentativo di pagare mazzette per incassare una sentenza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La Cattiveria 0412

prev
Articolo Successivo

Morandi, lavori in ritardo: i rimpalli delle colpe

next