Chiunque è innocente, fino a prova contraria. Così dovrebbe essere anche nel caso della presunta violenza sessuale di Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga. Ma la fiducia degli innocenti è l’arma più potente nelle mani dei bugiardi, sostiene Stephen King. E così, l’aspetto più vergognoso dell’intera vicenda è che un caso di (presunto) stupro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Rieccoci dopo tre anni di terapia di coppia”: bentornati Subsonica

prev
Articolo Successivo

Il caso Bolsonaro o del Sudamerica come mondo all’incontrario

next