Chi non è avvezzo ai culti misterici del diritto amministrativo può trovare la storia incredibile. Invece non solo è vera ma è anche normale. Accade dunque che al Tar (Tribunale amministrativo regionale) del Lazio si discute un ricorso del colosso dei giochi Sisal contro il governo italiano, accusato di aver favorito l’altro colosso nazionale, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Parigi taglia le tasse, il disavanzo salirà al 2,8%

prev
Articolo Successivo

L’uomo dei “tagli Gelmini” a capo dell’Università

next