A Ercolano, provincia di Napoli. Per Salvatore Barbaro, vittima innocente della camorra nel 2009, c’è anche una lapide. Gennaro Migliore, sottosegretario al ministero della Giustizia, in rappresentanza del governo alla commemorazione del 2016 disse: “Ci inchiniamo di fronte alla dignità di questa famiglia”. Una famiglia che, oggi, si sente tradita. Per il ministero dell’Interno, i familiari […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ai clericali non resta che lo scisma (e giovedì 6 si ritrovano al Senato)

prev
Articolo Successivo

La marcia senza fine per dire addio al nucleare

next