Ecco la linea di difesa: fulmini, errori altrui e spiccioli alle vittime

Autostrade mette insieme un team per resistere al crollo L’ad Castellucci davanti ai cronisti chiede scusa, ma pure no
Ecco la linea di difesa: fulmini, errori altrui e spiccioli alle vittime

L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Gianni Castellucci, parla per la prima volta dopo il crollo del ponte Morandi di Genova della cui gestione era responsabile e offre un numero: 500 milioni di euro. Soldi che Autostrade promette di attingere dal proprio bilancio senza farseli rimborsare in nuovi pedaggi (chissà se il 2018 si chiuderà […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.