L’ultima idea di Renzi si chiama Matteo. I tempi non sembrano ancora maturi per farsi un suo partito “à la Macron”, almeno non secondo i sondaggi che attribuiscono ad una eventuale nuova forza politica percentuali marginali: tanto vale riprendersi definitivamente il Pd. E visto che in giro non si trova un nome decente per guidarlo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Salvini prova a mangiarsi B. al Sud con l’esercito degli ex

prev
Articolo Successivo

Carabinieri e Polizia: il 70% delle sedi a Roma è in affitto

next