La disponibilità di Francia, Malta, Germania, Spagna, Portogallo e Irlanda ad accogliere parte dei 450 migranti sbarcati a Pozzallo è la sconfitta della linea urlata di Matteo Salvini, non il suo trionfo. L’imbarazzo del ministro dell’Interno leghista si percepisce dalla sequela di dichiarazioni con cui ha subito cercato di ricondurre il dibattito all’unico schema che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mail box

prev
Articolo Successivo

Franco Mandelli il grande puffo della normalità

next