Idi di marzo del 44 a.C. Nonostante il clima attorno a lui si facesse sempre più rovente, Cesare da qualche tempo aveva scelto di andare in giro per Roma senza alcuna protezione, aveva infatti già congedato la sua scorta ispanica. Ma la sua imprudenza si rivelò ancor più grave quella mattina del 15 marzo, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Ludovica Zuccarini come la Figaro di Passaggi Festival

prev
Articolo Successivo

Tutti allo zoo per studiare il cercopiteco

next