Mille anni fa Mario Tronti intitolò un suo editoriale Lenin in Inghilterra, ieri Matteo Salvini ha invece scolpito a voce il suo Ronald Reagan nell’Eurozona. Il leader della Lega infatti, pur sprovvisto di cappellone texano, ci ha spiegato via radio la flat tax: “Io spero che ci guadagnino tutti, ma è chiaro che se uno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Mi sento un bambino soldato. Il mio rap è fatto (anche) di pillole”

prev
Articolo Successivo

testatina

next