“Quando attacco, lo faccio per non morire di noia”, dice il montagnard Thibault Pinot che è dello Jura, una delle regioni più fredde d’Europa, che detesta l’aereo e che teme il caldo più di Chris Froome, il grande favorito del Giro d’Italia in trasferta mistica nelle lande della Bibbia. Pinot è il Mauro Corona del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le armi fanno boom: anche per l’Italia, finché c’è guerra c’è speranza

prev
Articolo Successivo

Abu Mazen incendiario per non sparire

next