“Le comunità in cui la conoscenza della storia è più diffusa hanno qualche vantaggio rispetto a quelle in cui prevale la strumentalizzazione politica, la visione retorica o il culto integralista del passato. Purtroppo, però, queste ultime sono più numerose”. Parola di Rosario Villari, storico e accademico scomparso ieri a 92 anni e padre di una […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Loft, la piattaforma tv per chi entra nella nostra rete

prev
Articolo Successivo

Vittorio Cecchi Gori: “Weinstein? È un farabutto e avventuriero”

next