Graziano Delrio può tirare un sospiro di sollievo: il ministero delle Infrastrutture non dovrà pagare 1,2 miliardi abbondanti al costruttore Edoardo Longarini per via dello stop ai lavori di ricostruzione post-bellica ad Ancona. Il ricorso dell’anziano imprenditore, a quanto risulta al Fatto, è stato respinto ieri dalla Cassazione, che lo ha pure condannato a pagare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese