La cosa che più colpisce, leggendo Le due teste del tiranno, è come la vita possa essere strana. Nello specifico la vita è quella di Marco Malvaldi, autore adorabile di garbati romanzi gialli e cantore indomito di quella Toscana sanguigna fatta di tanti Monni e pochi Lotti. Malvaldi ha raggiunto la fama, con pieno merito, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Killer e giustiziere nella tranquilla e verde Modena

prev
Articolo Successivo

Piccole esistenze e grandi storie: la vita è un Origami

next