“Che strano Paese l’Italia della tv. Che Paese felice”. Enzo Biagi   C’è qualcosa di immutabile, di eterno nell’uso politico della televisione italiana: lo spazio debordante concesso soprattutto dai tg Rai alla propaganda del governo e dei partiti di maggioranza. Per il resto è cambiato tutto. Ne dà testimonianza la lettura di “Lezioni di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Direttori di giornali pàgano se sbagliano. I politici (quasi) mai

prev
Articolo Successivo

Mail Box

next