Tre decreti, fiumi di parole, visite sui luoghi del disastro di uomini politici con relativo bagaglio di promesse, ma il dopoterremoto mostra già i segni del fallimento. L’ultima protesta è quella di Marco Rinaldi, sindaco di Ussita. Il suo paese è uno dei centri montani delle Marche colpiti dal terremoto del 30 ottobre e flagellato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

“Del suo governo non è rimasto nulla”

prev
Articolo Successivo

Rigopiano, l’albergo non pagava l’acqua

next