Tante cose bizzarre accadono sotto il cielo di Roma, tra cui il fenomeno per cui una milionata di metri cubi di cemento da versare a Tor di Valle, in pieno Agro Romano a sud-ovest della capitale, diventa improvvisamente il simbolo del riscatto della città e di sentimenti popolari suscitati ad arte. Di questa montagna di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Mail box

prev
Articolo Successivo

Ernesto Rossi, la lungimiranza della laicità

next