Avvertenza: il 2016 della politica internazionale è stato un anno disperatamente sull’orlo dell’abisso, dove furori identitari, deliranti ambizioni e progetti ultrareazionari hanno trovato torbidi interpreti e deboli resistenze. Il trionfo Ignobel sancito dalla copertina di Time, dedicata all’uomo dell’anno: Donald Trump, il nuovo presidente Usa. E getta. Caro 2017, non ci sarà limite al peggio… […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Molto rumore per nulla”. Renzi, Re Giorgio e gli altri

prev
Articolo Successivo

Corsa a visitare la Casa Bianca prima della fine di Obama

next