Sono le 8 di una sera gelida. Un Tir Scania blu elettrico con targa polacca, ufficialmente in viaggio dall’Italia diretto in Polonia, sta raggiungendo la centralissima piazza del quartiere borghese di Charlottenburg, uno dei più frequentati dai turisti perché è qui che iniziano le due strade commerciali più famose della capitale tedesca: il Kurfuerstendamm e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il Tir della strage: “Era sparito da 4 ore, veniva dall’Italia”

prev
Articolo Successivo

“Fatima” condannata a 9 anni di carcere. È la prima foreign fighter di casa nostra

next