Il sogno comincia così: stai guardando la televisione, vedi due torri di New York, che conosci come “le torri gemelle” inquadrate in una luce bellissima. Poi uno strano effetto speciale: un aereo punta uno dei grattacieli, a due terzi della sua altezza, e tu aspetti il passaggio di fianco, che giudicherai troppo arrischiato. Invece l’aereo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Riassetto Inps al via: Boeri accentra i poteri

prev
Articolo Successivo

Labocetta e Corallo in manette, ora le scuse a Rapetto

next