Si è da poco conclusa una lunga e dura campagna politica. Ora è tempo di sanare le tensioni, curare le ferite e avanzare come un unico Paese. Dobbiamo restare uniti per rendere grande l’America!”. Il neo-presidente eletto alla Casa Bianca approfitta dell’annuale Thanksgiving Day per “ringraziare” a suo modo i cittadini americani, affidando a un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Via da Bruxelles, Schulz cerca un posto a Berlino

prev
Articolo Successivo

“Italiani razzisti”, a Torino la rabbia degli immigrati

next