L’intervista

“Da bimbo mi hanno costretto a usare una lingua non mia”

Boris Pahor - Lo scrittore compie domani 103 anni: “Siamo sopravvissuti all’italianizzazione del periodo fascista con i libri”

25 Agosto 2016

Oggi come cento anni fa Trieste è la città-ingresso per l’Oriente a partire dal ruolo che ebbe come terra di mezzo tra la Mitteleuropa e l’impero Ottomano. Nel passato recente è stata considerata tappa del fantomatico Corridoio 5 la linea immaginaria che secondo l’Unione Europea avrebbe dovuto unire Lisbona a Kiev, passando per Lione e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.