È il giorno chiave per il futuro del Monte dei Paschi di Siena. Intorno al destino della banca più antica del mondo si è scatenata nelle ore decisive una caotica contesa che attraversa sia il governo Renzi sia le grandi banche internazionali che si contendono un possibile lucrosissimo affare. Questa mattina a Francoforte il board […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Referendum, il costituzionalista Stefano Ceccanti: “Svolta storica, passiamo sopra alle imperfezioni”

prev
Articolo Successivo

Mediaset si affida alla pietà di Bolloré

next