Parecchi anni fa un caro amico, un collega cui, quando eravamo all’Europeo avevo fatto un po’ di “educazione sentimentale”, perché ha 7 anni meno di me e quando si è giovani certe differenze di età hanno il loro peso, mi invitò a una festa a casa sua. Dopo l’Europeo, era diventato un giornalista importante e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Barbie pride Bambola commerciale? No, icona di tendenza

prev
Articolo Successivo

Ode ai pali, perfino il portiere ha un’anima

next