FQ MAgazine

Cucinare i piatti delle corti italiane del Rinascimento? Dal “bianco mangiare” alla “minestra di pelle di capponi”, le ricette in un libro

Cinquecento anni fa cominciarono a diffondersi, ma solo in ambienti blasonati, la forchetta e i piatti a uso individuale. I banchetti, dicevamo. Il più famoso fu quello voluto dal Duca Alfonso I di Ferrara il 24 gennaio del 1529, comprensivo di ben 99 portate. Ma cosa mangiavano i nostri antenati rinascimentali, reparto nobiltà, alto clero e borghesia ricchissima? Pierluigi Ridolfi lo racconta in "Rinascimento a tavola: la cucina e il banchetto nelle corti italiane"

Elsa Mazzolini, l’Ambasciatrice del Gusto per Foodscovery parla di Expo, Tripadvisor, cuochi star e dell’Italia che trascura la sua cucina

La direttrice del mensile La Madia Travelfood e fondatrice dell'Accademia Nazionale Italcuochi racconta come il mondo della ristorazione è migliorato in termini di quantità dell'offerta enogastronomica. Per contro, nuovi stili alimentari e modalità di consumo, cui si aggiunge una incontenibile creatività da parte degli chef, stanno distruggendo il patrimonio di tradizioni regionali. Critica la presenza all'Esposizione universale delle "multinazionali che producono senza alcun fine etico"

Halloween 2015, la ricetta di Simone Rugiati: dolcetti alla zucca, rapa rossa e castagne

La sera delle streghe è arrivata ed è ora di preparare i dolcetti per evitare di ricevere “scherzetti”. A insegnare ai lettori di Fq Magazine una nuova ricetta è uno degli chef più amati della tv, volto di Cuochi e Fiamme

Prodotti senza glutine, a Montesilvano la storia di successo di Stefano e Francesca: “Non facciamo uscire nessun prodotto finché i nostri figli non dicono che è buono”

Stefano Supplizi, 37 anni, e la moglie Francesca Pironi, 39, hanno scommesso tutto sui lievitati per celiaci, abbandonando il forno che i Supplizi gestiscono da tre generazioni e che dava lavoro a entrambi. “Ci è voluto del coraggio ma abbiamo fatto la scelta giusta, il mercato ci ha dato ragione” racconta Stefano a FQ Magazine

Zafferano, a Sulmona l’unico al mondo essiccato sulla brace: “Ma l’oro rosso abruzzese rischia l’estinzione”

Giulio Garzisi, 28 anni, il più giovane produttore di zafferano di tutto il distretto aquilano, racconta a FQ Magazine: “Se non lo facciamo noi giovani, lo zafferano va a morire: da 45 chili certificati dal consorzio dell'Aquila nel 2009, si è passati a 16 chili raccolti nel 2014. E' anche un problema di ricambio generazionale. L'età media dei produttori in provincia dell’Aquila è molto alta”

Upstream, controcorrente alla ricerca del salmone affumicato perfetto (grazie al legno dell’Appennino emiliano)

L'esordio sul mercato nazionale avviene nell'ottobre 2013, alla biennale del gusto di Venezia. “Quei momenti sono stati i più belli della mia vita. Ma lì per lì non me ne sono accorto. La paura, l'eccitazione, la freddezza, non so quali altre emozioni, mi hanno un po' sedato. L'accoglienza è stata fantastica e oggi abbiamo tanti ristoranti di prestigio che servono il nostro prodotto”, rivela Claudio Cerati

L’arte del gelato raccontata da Paolo Brunelli: “Nella ‘comunicazione del gelato’ si parla spesso di quello che non metti, mai di quello che metti”

"Io ho sempre voluto rispecchiare la tradizione italiana. Ho iniziato a fare la ricetta della nonna, ma al momento portarla sul mercato sarebbe improponibile. Uso quindi latte e panna fresca, zuccheri e tuorlo, che è l’emulsionante naturale che si è sempre usato", ha raccontato Brunelli a FQ Magazine

Simone Rugiati e la rivincita della bistecca: “Non chiedete la fiorentina perché i toscani vi prendono in giro”

Fa cadere certezze e svela trucchi del mestiere lo chef di Cuochi e Fiamme. E tra consigli di cottura ed errori da non fare, regala ai lettori di FQ Magazine una gustosa ricetta per l'autunno

Torronificio Scaldaferro, lungo la Riviera del Brenta l’unica azienda al mondo che produce mandorlato posato in fiocchi a mano

Il laboratorio dolciario ha una lunga tradizione a guida familiare, che risale ai primi anni del '900, quando a Mira (Venezia) Marco Scaldaferro aprì una piccola pasticceria. Oggi è Pietro a onorare il sogno del capostipite, rinnovando il prodotto con l'aggiunta di alcune novità: miele d'arancio e pepe di Sechuan
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×