/ di

Riccardo Orioles Riccardo Orioles

Riccardo Orioles

Giornalista

Riccardo Orioles (Milazzo, 22 dicembre 1949) è un giornalista italiano, punto di riferimento nel panorama delle firme giornalistiche in Sicilia, impegnato a contrastare la mafia e la corruzione. Alcune delle sue inchieste più notevoli riguardano i rapporti tra mafia e massoneria.

Siti internet: www.isiciliani.itwww.ucuntu.org

Blog di Riccardo Orioles

Elezioni 2013 - 23 febbraio 2013

Elezioni 2013: il giorno dopo

E’ la maggioranza del ’74, quella del divorzio. Le vecchie sezioni Pci, più i forum internet del duemila. Sostenendosi a vicenda, grillini e Pd adesso possono fare tutto. Nel Pd, si opporranno i notabili (“Consorte, facci sognare”), nel M5S gli ex-destri e Grillo. Nei prossimi mesi, le due basi possono facilmente travolgere gli uni e gli altri. […]
Società - 21 febbraio 2013

La maggioranza silenziosa che fa la storia

Risultati elettorali: internet batte tivvù. Tolleranza batte autodafè. Acqua pubblica batte acqua privata. Emilia batte Brianza. Sorridere civilmente batte toccare il culo. Humphrey batte Rambo, e Totò batte on.Trombetta. Sono tutte maggioranze molto larghe, dal cinquanta per cento in su. Il fatto che nessuno se ne accorga (compreso chi ne fa parte) non vuol dire […]
- 14 febbraio 2013

Messina, la fine del teatro di Camilleri

Messina, per poco più di un mese, ha avuto un teatro. E’ il vecchio Teatro alla Fiera – nei ’60 vi fece il suo debutto Andrea Camilleri – che le istituzioni cittadine, fra incuria e speculazioni, avevano letteralmente lasciato andare in rovina. A dicembre una cinquantina di ragazzi l’hanno occupato. L’hanno ripulito, hanno restaurato il […]
Politica - 21 gennaio 2013

Candidati in Sicilia? Voto al meno peggio

Io appoggio Ingroia – e Borsellino, e Falcone, e gli altri che hanno onorato la giustizia italiana – da quando faccio questo mestiere, e cioè circa trent’anni. E tanto li ho appoggiati, da essermici giocato la carriera. Questo non significa che debba appoggiarli acriticamente sempre e comunque. A Ingroia rimprovero di aver voluto a capolista, […]
Cronaca - 15 gennaio 2013

Catania, tre pallottole e tanti auguri

Domenico Pisciotta è un giovane militante del Gapa (“Giovani assolutamente per agire”, il centro di quartiere di San Cristoforo, a Catania) e scrive su I Siciliani giovani, oltre che sul giornale del centro, I Cordai. Secondo me, quando si parla di società civile – e se ne parla parecchio, di questi tempi – ogni tanto sarebbe […]
Giustizia & Impunità - 12 gennaio 2013

Per l’agenda di Ambrosoli

Il sindaco Alfredo Celeste di Sedriano non è esattamente una persona che io inviterei a cena. Il perché lo spiegano i colleghi del posto (fra cui Ersilio Mattioni ed Ester Castano) su Altomilanese, su Stampo Antimafioso e su I Siciliani Giovani, a cui rimando. I colleghi hanno subito intimidazioni e ritorsioni di varia natura, e […]
Politica - 3 gennaio 2013

Il volantino dei partigiani

Mi piacerebbe se la lista di Ingroia fosse della società civile, e non un’altra “sinistra arcobaleno”. Mi piacerebbe se Di Pietro, Diliberto e gli altri capi-partito (che non aggiungono niente e gravano un bel po’) facessero l’auspicato “passo indietro”. Noi qui in montagna abbiamo appena ciclostilato il bollettino dei partigiani, col nostro programma per la […]
Media & Regime - 30 dicembre 2012

Mafia, auguri ai giornalisti che la raccontano ogni giorno

Auguri ai miei amici giornalisti, specialmente i ragazzi. Mi piacerebbe salutarli tutti ad uno ad uno, faccio solo due nomi ma valgono per tutti. Una è Ester Castano, milanese, ragazza. Ha passato un sacco di guai (sindaci, ‘ndranghetisti, carabinieri), quest’anno, per dire che là al suo paese la mafia c’è, ma c’è anche un bel […]
Media & Regime - 22 dicembre 2012

Napolitano commuta la pena a Sallusti

Ha fatto benissimo, Sua Maestà, a concedere la grazia al Sallusti. A Rebibbia non lo potevano mettere (si rischiava la rivolta), e d’altra parte rinchiuderlo con la Santanchè – su questo i consiglieri giuridici sono stati chiari – sarebbe stata una “punizione crudele e inusitata”. E’ dal Medioevo che non si condannava nessuno alla Santanchè, […]
Mondo - 7 novembre 2012

Obama: una vittoria di classe

Obama stavolta non è il presidente degli Stati Uniti, il comandante-in-capo, l’uomo di tutti. E’ il presidente di metà degli Stati Uniti, la metà povera, “strana”, irregolare, precaria, negra. Questa è la sua vittoria, molto più grande del quasi plebiscito di quattro anni fa. L’America si è misurata, stavolta. Non speranze generiche, in questo caso, […]
Tra M5S, Rivoluzione Civile e Sel. Avvertenze per l’uso
Fornero all’Independent: “Il governo Monti ha fallito? Le do ragione”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×