/ di

Januaria Piromallo Januaria Piromallo

Januaria Piromallo

Giornalista e scrittrice

Januaria Piromallo giornalista&blogger (situazioni ormai inscindibili). Ho collaborato e collaboro con molte testate giornalistiche: Panorama, Sette (del Corriere) Oggi, Capital, Dagospia, L’Espresso, Vogue.it, Corriere del Mezzogiorno, L’Indipendente (di Vittorio Feltri) e Telemontecarlo (Pianeta Neve e “Ladies&Gentlemen”). Ho pubblicato con Cairo Bella e d’Annata. Corso di sopravvivenza socialmente scorretto (che è diventato anche un blog). Assieme alla socia Marika Borrelli ho scritto Come pesci nella Rete, saggio semi-serio sui social media. Il sacrificio di Éva Izsák (Chiarelettere) parla di un diario, unico sopravvissuto agli orrori della guerra, che squarcia il velo su una storia che fa male quasi come il diario di Anna Frank. Premio Speciale Elsa Morante. Il Teatro Stabile Mercadante l’ha portato in scena nel novembre del 2017. Te la do io la Svizzera. Heidi non abita più qui (Guida Editore), introduzione di Peter Gomez e prefazione di Gianni Barbacetto, è un’istantanea di un paese contraddittorio, di grande civiltà e di immense ipocrisie. Ancora con Cairo ho pubblicato Mariti Inutili con Roselina Salemi. E un divertissment sulla coppia: se tutte le donne prendessero consapevolezza della inutilità dei loro compagni io e Roselina Salemi (la coautrice) saremmo miliardarie… Sono stata docente (ma molto part time) al Master di Giornalismo dell’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. I miei maestri sono stati Massimo Fini e MariaLuisa Agnese. Ho inseguito umani e umanità, ho molto viaggiato, dal Vietnam postguerra alla Cambogia dei Kmer rossi, dal Perù del Sendero Luminoso alla Romania di Ceausescu, dalla ex Jugoslavia in fiamme all’Argentina dei Desaparecidos, passando per la Madre Africa. Come un fantasma, entravo e uscivo dai dolori del mondo, li respiravo, e intanto scrivevo. Ho conosciuto donne meravigliose votate al sacrificio, donne di fatto. Ambassador di “One Planet One Future”, di denuncia contro il global warming.

Articoli di Januaria Piromallo

Trash-Chic - 19 Aprile 2019

Imbucata speciale al party uaaoo. Posto su Instagram, mi censurano. Non ero in posa da Eyes Wild Shut. Era solo un algoritmo un po’ bigotto alle prese con un cuscino

Io, imbucata speciale, alla festa più cool/chic della Design Week. Siccome il Salone del mobile che prevede la mobilità di mezzo milione di persone, è l’evento  più gettonato del mondo, ergo sum che la festa di uno tra i più famosi designer del pianeta sia diventata la number one. Tanto, se siete smart avrete capito di […]
Attualità - 17 Aprile 2019

Una “scandalosa” Madame Butterfly al Teatro San Carlo: la soprano in scena senza veli sul palco. Poi ci ripensa e fa ritirare le foto “hard”

Un bel dì vedremo… due bellissimi seni spuntare dal setoso kimono di Madame Butterfly. Insieme al parterre gremitissimo della Prima al San Carlo sono con il fiato sospeso aspettando l’ultima scena dell’atto primo, quando Madame si lascia scivolare con infinita grazia da geisha l’indumento, un attimo prima di concedersi al tenente Pinkerton. Il linguaggio del […]
Trash-Chic - 14 Aprile 2019

Salone Pietà. Finalmente è finita. La Design Week vittima del suo successo

Se non sei del ramo o un vero design-addicted non sai dove andare e spesso nemmeno capisci che cosa stai vedendo. Oppure devi avere un pacco batterie di riserve per lo smartphone, perché prima ancora di chattare, fotografare, eccetera, devi smanettare tutto il giorno coi “qr code” (l’acronimo qr sta per quick response). Le installazioni […]
Attualità - 13 Aprile 2019

Febbre da salone del mobile. La fila fa status. In duemila da Hermes. Qui ci vuole un piano B, altrimenti la città collassa

Un esercito di design-holic si aggira per Milano. Spalmati per gli eventi del Fuorisalone che sarebbero la bellezza di 1338, di quelli ufficiali annunciati, facendo anche il conto teorico più grossolano, 1338 diviso in sei giorni (dal 9 al 14 aprile) e ancora diviso per 12 ore al giorno, farebbero una decina di eventi all’ora da vedere. E’ vero che […]
Attualità - 11 Aprile 2019

I Fuori Salone più griffati della Design Week. Dal minimal/chic di Armani agli oggetti nomadi di Louis Vuitton. Milano in fila per un selfie con le archistar

La Design Week ( dal 9 al 14) è entrata nel vivo ma di fatto le anteprime delle anteprime sono già iniziate lo scorso fine settimana. Una corsa a chi apriva i battenti prima degli altri. Dior Ai Frigoriferi Milanesi, recupero smart degli storici magazzini refrigeranti, apre “Arte e Femminismo in Italia. Il Soggetto Imprevisto”. Si svuotano gli […]
Cultura - 7 Aprile 2019

Oltre lo sguardo di Gianmarco Chieregato, Carla Chiusano celebra le sue “diversità pittoriche”. Antonio Riva fa sfilare le sue spose sulle note di Studio 54. Per Allan Kaprow siamo tutti artisti per caso

  Brava. Doppiamente brava, Si è sottratta al caravanserraglio della fiera dell’arte (vedi Miart) e il suo curatore Ermanno Tedeschi, il sarto dell’arte, le ha costruito su misura una personale. In scena al Mandarin Oriental Carla Chiusano innesca parecchie riflessioni in un momento così delicato per la storia europea. Riferimenti e simbologie, anche sociali e politiche, emergono dai […]
Cultura - 5 Aprile 2019

Pirelli Hangar Bicocca e Fondazione Prada vincono l’Oscar dell’Arte. Al Poldi Pezzoli Any Smith incontra Fornasetti. A MiArt, il quadro più caro della fiera: Le Salon de Dieu dell’amatissimo Matisse valutato 15 milioni di euro

Hanno vinto l’Oscar. Il Pirelli Hangar Bicocca e la Fondazione Prada hanno vinto il Global Fine Art Awards di New York, il prestigiosissimo riconoscimento per le migliori installazioni nel 2018: quella all’Hangar sugli “Ambienti” di Lucio Fontana e, per la Fondazione Prada, sull’arte e la società in Italia negli anni del fascismo. Milano si conferma the Place […]
Cultura - 3 Aprile 2019

Artisti di frontiera (Marcovinicio), artisti anti-sovranisti (Oleg Kulik e Ibrahim Mahama), l’arte si fa politica. Ecco le anticipazioni di Mi-Art che parte domani. Arriva a Milano tutto il mondo dell’arte internazionale

È sempre arrivato prima degli altri: alla Bocconi insegna “Gestione della crisi e dei processi di risanamento”. Il suo studio, fra i più importanti Italia, è specializzato in strategie fiscali e d’impresa. Alessandro Danovi, collezionista di originalissime sculture (sulla scrivania tiene d’occhio un gigantesco ovale in agata) ha trasformato gli ampi saloni neoclassici in “Studio Gallery”, […]
Trash-Chic - 31 Marzo 2019

C’è chi balla con le stelle: in Qatar, si canta con le stelle. Toh, c’è pure la Raggi

Se a Hollywood la statuetta ci è andata di traverso, nel sontuoso Anfiteatro Qatara tenori, soprani e baritoni nostrani sono stati insigniti dell’International Opera Awards. C’è chi balla con le stelle. A Doha, città in evoluzione in tutti i sensi, si canta con le stelle. Al microfono Darwish S. Ahmad, direttore della Katara Foundation, la […]
Trash-Chic - 23 Marzo 2019

Il Maloja Road Show in difesa dell’ambiente. Ci avete rotto i polmoni. Non ci resta che fare i Gretini!

Nelle stesse ore in cui Greta Thunberg faceva sfilare la generation No Future in 200 paesi e in 1700 città, da Berlino a Sidney, il filantropo Amedeo Clavarino, dal suo Maloja Palace, il primo ed unico eco/resort dell’Engadina, attovagliava il potere per un “Friday. SOS. Survival Action”. Greta, la sedicenne con le treccine, Amedeo 62 anni, […]
Salone Pietà. Finalmente è finita. La Design Week vittima del suo successo

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×