/ di

Gianni Barbacetto Gianni Barbacetto

Gianni Barbacetto

Giornalista

Sono un giornalista del Fatto Quotidiano. In passato ho lavorato al Mondo, all’Europeo, a Diario, ad Annozero. Collaboro a Micromega e dirigo Omicron (l’Osservatorio Milanese sulla Criminalità Organizzata al Nord). Ho lavorato anche per la radio, la tv, il cinema, il teatro. Tra i miei libri: Campioni d’Italia (2002); Il grande vecchio (2009); Se telefonando (2009). Il Celeste. Ascesa e declino di Roberto Formigoni (2012). Con Davide Milosa ho scritto Le mani sulla città (2011). Con Peter Gomez e Marco Travaglio ho scritto Mani sporche (2007) e Mani pulite (2012). Con Manuela D’Alessandro e Luca Ferrara ha realizzato la graphic novel Ruby. Sesso e potere ad Arcore. Il mio ultimo libro è Excelsior. Il gran ballo dell’Expo (Chiarelettere).

Articoli Premium di Gianni Barbacetto

Commenti - 19 gennaio 2018

Bretella di Dignano, l’opera è “d’oro” ma non serve più

Un’opera pubblica che neanche in Calabria. Inutile, costosa, pericolosa. Autorizzata con una valutazione d’impatto ambientale che fa acqua da tutte le parti (acqua di fiume). È in Friuli-Venezia Giulia, non nella Piana di Gioia Tauro. È la “Bretella d’oro di Dignano”, un breve tratto di superstrada che sta per essere realizzato a 15 chilometri da […]
Cronaca - 18 gennaio 2018

Dj Fabo, la pm: “Rifiuto di essere l’accusa. Io sono lo Stato, assolvete Cappato”

“In altri ordinamenti, il pubblico ministero è l’avvocato dell’accusa. Non da noi: io mi rifiuto di essere l’avvocato dell’accusa. Io rappresento lo Stato. E lo Stato è anche l’imputato Marco Cappato”. Così la pm Tiziana Siciliano ne ha chiesto l’assoluzione, con la formula “perché il fatto non sussiste”. In subordine, ha chiesto ai giudici di […]
Cronaca - 17 gennaio 2018

I 6mila Spelacchio di Sala: è di nuovo imputato (di abuso)

E due. È arrivata al sindaco di Milano Giuseppe Sala la richiesta di rinvio a giudizio anche per il secondo reato per cui è stato indagato dalla Procura generale: abuso d’ufficio, dopo il falso ideologico e materiale. Con dure reazioni del suo avvocato: “Deriva surreale”, “spirito persecutorio”. L’annuncio è stato dato nella mattinata di ieri […]
Politica - 16 gennaio 2018

“Rien ne va plus”, il casinò di Campione rischia di chiudere per fallimento

Rien ne va plus. Il casinò di Campione d’Italia potrebbe chiudere per fallimento: lo ha chiesto la Procura di Como, al termine di un’inchiesta che ha concluso che la casa da gioco è in stato di insolvenza. Les jeux sont faits: la casa da gioco da anni chiude i bilanci in perdita e vede diminuire […]
Politica - 14 gennaio 2018

Milan “cinese”, ai magistrati le segnalazioni di Bankitalia

È di certo l’operazione finanziaria più fumosa e contorta degli ultimi anni. Ma la cessione del Milan di Berlusconi all’imprenditore cinese Yonghong Li è anche oggetto di un’inchiesta per riciclaggio aperta dalla Procura di Milano? Sì, scrive ieri La Stampa. No, risponde la Procura di Milano. Sì, abbiamo fatto le nostre verifiche, ribadisce il quotidiano […]
Commenti - 11 gennaio 2018

Processo spese pazze: cinque anni e niente sentenza

Ricordate l’inchiesta sulle “spese pazze” dei consiglieri regionali? Fece tremare la politica e indignare i cittadini. Avviata a Milano alla fine del 2012 dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo e poi dalle Procure di tante altre città d’Italia, aveva svelato dappertutto lo stesso scenario: con i soldi pubblici, i consiglieri dei diversi partiti, dalla Lega a […]
Politica - 11 gennaio 2018

B. si prende Fontana per avere Gasparri

Arimetterci, per ora, è stato Dudù: “Ha fatto ‘cai, cai’, qualcuno lo ha schiacciato mentre facevamo la foto finale… mi pare Matteo Salvini”. Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, racconta il finale della riunione di Arcore in cui è stato avviato il grande risiko delle candidature del centrodestra. Sarà una partita lunga. Intanto l’unica […]
Politica - 10 gennaio 2018

Bobo, il leghista bifronte che ora gioca al moderato

Se ne va dal grattacielo di Palazzo Lombardia vantandosi di essere un uomo che ha governato e che sa governare. Chissà se Roberto Maroni si riferisce a quello che è successo il 13 luglio 1994, quando era ministro dell’Interno del primo governo Berlusconi: quel giorno firmò il “decreto salvaladri” che liberava gli indagati di Tangentopoli. […]
Politica - 9 gennaio 2018

Maroni lascia Milano e pensa a Roma (spinto anche da B.)

Aveva la vittoria già in tasca, Roberto Maroni, ma ha deciso di non ricandidarsi a presidente della Lombardia. Esclusi, con qualche scongiuro, i motivi di salute (“A parte il raffreddore sto bene”), per il gran rifiuto restano i “motivi personali”, che sono incardinati tra Milano e Roma. A Milano c’è un processo che ha molto […]
Commenti - 5 gennaio 2018

Sala e Maroni, il calendario 2018 (processuale)

Calendario giudiziario nordista per i primi mesi del 2018. Necessario per costruire il calendario politico, che alla casella del 4 marzo ha segnato le elezioni nazionali, ma anche quelle regionali in Lombardia. Ancor prima del voto, l’appuntamento elettorale avrà effetti sul Comune di Milano e sulla Regione Lombardia. Innanzitutto perché alcuni assessori comunali del Pd […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×