/ di

Cosimo Caridi Cosimo Caridi

Cosimo Caridi

Giornalista e videomaker

Studiato tanto, ma molto male all’Università di Torino. A diciott’anni il primo viaggio a Gerusalemme. È stato una strana storia d’amore, prima solo la città poi l’area, oggi tutto il Mediterraneo, ma visto dal sud. Con il Fatto Quotidiano la prima collaborazione dalla Tunisia della rivoluzione. E poi in Italia con i visionari del FattoTV, telecamera sempre in REC. Lavoro come freelance da sempre, perché è l’unico modo di andare a vedere le cose da vicino.

Articoli Premium di Cosimo Caridi

Mondo - 8 ottobre 2018

“Orbán ci sta comprando, è come prima del 1989”

Un enorme ficus, alto quasi cinque metri, ha il posto d’onore nel grande open space dove lavorano 60 giornalisti: la redazione di Index. Ma tutto sta per cambiare. La proprietà del più grande, e influente, giornale online dell’Ungheria è passata di mano pochi giorni fa. “Da un’oligarca vicino a un altro molto vicino al governo […]
Mondo - 9 luglio 2018

I dimenticati all’inferno della rotta balcanica

Sono almeno settecento, vivono in uno scheletro di mattoni e intonaco. Niente porte, né finestre, non ci sono i bagni e mancano anche i pavimenti. Il centro di accoglienza della Croce rossa bosniaca a Bihaç è un palazzo abbandonato. Il confine con la Croazia dista una manciata di chilometri. Da metà maggio questa zona è […]
Mondo - 30 giugno 2018

“Cento dispersi in Libia”. Le Ong: “Così altri morti”

Le salme di tre bambini, poco più che neonati, sono state recuperate a pochi chilometri delle coste libiche. Ci sono oltre 100 dispersi. La Guardia Costiera di Tripoli parla del salvataggio di “16 migranti illegali”. Per l’Oim, l’Agenzia delle Nazioni Unite per la migrazione, sono quasi mille i morti del 2018 nel Mediterraneo. Altri tre […]
Politica - 29 giugno 2018

Il vicepremier Fearne: “Porto di Malta chiuso per le Ong”

Malta chiude i porti alle Ong. Nessuna nave umanitaria potrà attraccare e chi è in porto si trova intrappolato. “Salvare vite è sempre stata una nostra prerogativa, ma non possiamo essere i soli a farlo seguendo le regole”. A parlare è Christopher Fearne il vicepremier maltese, laburista e in carica da poco più di un […]
Politica - 28 giugno 2018

Dopo 7 giorni di maretta la Lifeline sbarca a Malta

Finalmente a terra. Ci sono voluti quasi sette giorni e l’intervento della diplomazia di mezza Europa. Ieri sera sono sbarcati a La Valletta i 233 naufraghi che si trovavano sulla Lifeline. “Un caso unico”, ha detto il premier maltese Joseph Muscat, che non vuole creare un precedente. Ma il ministro Matteo Salvini già esulta: “Altro […]
Mondo - 21 maggio 2018

“Così Netanyahu e Trump vogliono sterminarci”

“Hamas ha abbracciato la nostra strategia non-violenta”. Mustafa Barghouti è conosciuto come il leader della “terza via” né Fatah, né Hamas. Il suo viaggio nella politica parte da lontano. Studia medicina nell’ex Unione Sovietica, sono gli anni ’70. Torna in Palestina e inizia la sua attività di volontariato. Ma è solo in piena seconda Intifada, […]
Mondo - 21 maggio 2018

Erdogan si prende i Balcani: “L’Ue non vi vuole, io sì”

L’Europa è il suo sogno proibito e il suo più grande incubo. L’Unione non lo ama, ma non per questo Recep Tayyip Erdogan si arrende. Tre paesi membri gli hanno vietato di far campagna elettorale sul proprio territorio. Allora il Sultano ha organizzato un comizio in quell’Europa che non è ancora Unione. “La Turchia non […]
Mondo - 29 marzo 2018

Zabbalin, il “regno” dei cristiani copti che guadagnano riciclando spazzatura

La notte è ancora lunga, ma per Touma, 46 anni, è ora di svegliarsi. Prima delle quattro sta già guidando in direzione sud. Sintonizza l’autoradio e dice: “Andiamo veloce, non c’è traffico a quest’ora”. Il buio nasconde i palazzi alti dieci piani. Touma scende per le scale e riempie l’ascensore con sacchetti d’immondizia. “Veniamo a […]
Mondo - 14 gennaio 2018

Donne nelle piazze. La lunga marcia fra martiri e hijab

Megafono e hijab. Om Saad è una signora minuta e arrabbiata. “Sono rimasta sola al mondo” dice alle madri dei ‘martiri della rivoluzione’ – i giovani che morirono negli scontri tra dicembre 2010 e il gennaio successivo – che si sono radunate su Avenue Boughiba per la commemorazione. Om Saad fatica a darci il suo […]
Mondo - 13 gennaio 2018

Una generazione perduta fra jihad e tasse

Le nuvole nere scaricano una pioggia sottile e continua. Le buche si riempiono, l’asfalto si sgretola nell’umidità. Il traffico è in tilt. “Manifestazioni e brutto tempo. Siamo proprio a gennaio”. Fouad Hazzini scherza, ma neanche troppo. Ha 28 anni e guida un taxi con un tachimetro che mostra 610 mila chilometri percorsi. “Potrà fare ancora un […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×