/ di

Antonio Padellaro Antonio Padellaro

Antonio Padellaro

Giornalista e scrittore

Giornalista professionista dal 1968, sono stato responsabile della redazione romana del Corriere della sera, vicedirettore de L’Espresso, direttore de L’Unità e, dall’estate 2009, direttore de Il Fatto Quotidiano. Ho scritto libri (Non aprite agli assassini, Senza cuore, Io gioco pulito e Il Fatto personale), ho sempre tifato Roma, mi sono sempre battuto per la libertà di stampa. E continuerò a farlo.

Articoli Premium di Antonio Padellaro

Italia - 22 febbraio 2018

Il giornalismo del tè coi dolci che deplora Fanpage.it

Il giornalismo del tè coi pasticcini deplora i metodi di Fanpage.it, ma evita d’interrogarsi sul come mai le uniche inchieste-verità che hanno incendiato questa campagna elettorale del nulla siano opera di un coraggioso sito napoletano e della redazione televisiva de Le Iene, che quando azzanna una notizia non la molla più. Come ben sanno i […]
Politica - 20 febbraio 2018

Parla come governi: è l’ora più buia del politico italiano

D’accordo, lui si chiamava Winston Churchill. D’accordo, l’Inghilterra e il mondo libero attraversavano l’ora più buia della storia, proprio come il titolo del film di Joe Wright molto apprezzato nelle sale italiane. Eppure il paragone che accompagna gli spettatori all’uscita del cinema è inevitabile: tra la formidabile energia intellettuale di quel leggendario primo ministro e […]
Politica - 17 febbraio 2018

Questa sceneggiata mariuola finirà con l’addio del pubblico

“Camma sazià tutte quante”: nella campagna elettorale più spassosa (e mariuola) che si ricordi, irrompe la sceneggiata napoletana, come racconta a Radio24 il direttore di Fanpage.it, Francesco Piccinini (’isso). Che per mesi registra con due cronisti, e un ex boss a fare da esca, come funziona il “sistema” dei rifiuti in Campania e mette nei […]
Commenti - 14 febbraio 2018

M5S, l’onestà non basta se non sai controllare

Faceva un po’ rabbia, l’altra sera a Otto e mezzo, vedere il gatto e la volpe, Matteo Renzi e Alessandro Sallusti, picconare di buona lena i Cinquestelle per la faccenda del buco (un milione di euro o forse di più) dei rimborsi non rimborsati da un pugno di candidati alle prossime elezioni. Rabbia soprattutto verso […]
Commenti - 11 febbraio 2018

La buona sanità accerchiata da Zingaretti (e dagli squalucci)

“In questi cinque anni abbiamo lavorato senza soste e rimesso le cose in ordine. Abbiamo dimostrato che è possibile tagliare sprechi e privilegi e nello stesso tempo aumentare i servizi. Ora possiamo, anzi dobbiamo vincere nuove sfide”. Nicola Zingaretti (Pd) si ricandida alla guida della Regione Lazio Frastornati e infastiditi dalle promesse mirabolanti della politica elettorale, […]
Commenti - 10 febbraio 2018

Par condicio ipocrita: tre tv contro zero inquadrature

Era ora, finalmente, in Italia c’è chi fa rispettare la legge senza se e senza ma. Apprendiamo infatti che in applicazione della normativa denominata par condicio il leader della Lega, Matteo Salvini, potrà assistere al Festival di Sanremo in compagnia della fidanzata Elisa Isoardi salvo alcune rigorose e sacrosante limitazioni. Egli potrà prendere posto in […]
Commenti - 9 febbraio 2018

Col proporzionale il nemico più vero è il partito più vicino

Nella tarantella del proporzionale il partito più vicino è il vero avversario da battere mentre il nemico più lontano, in fondo, non è poi così nemico. Proviamo a spiegarci con il ruolo elettorale svolto dai fascisti di Casapound e di Forza Nuova, ma con una premessa. Nel Pd, dopo i fatti di Macerata tutti a […]
Commenti - 6 febbraio 2018

Con i ‘buoni’ dello slogan tv Salvini vince a mani basse

Domenica c’eravamo chiesti sul Fatto se e in che misura la sparatoria fascioleghista di Macerata avrebbe messo in difficoltà elettorale Matteo Salvini. Al termine di una densa giornata politica e televisiva possiamo tranquillamente rispondere che il leader con la felpa ha vinto anzi stravinto la partita: non certo per i suoi meriti ma per l’abbandono […]
Commenti - 4 febbraio 2018

Macerata, i fattacci della vita che irrompono nelle urne

“La ragazza uccisa e fatta a pezzi da un nigeriano è un omicidio di Stato” “Salvini è tra i responsabili di questa spirale di odio e violenza che dobbiamo fermare al più presto”.   La condanna del tentativo di strage fascista a Macerata deve essere naturalmente senza se e senza ma. E non saremo i […]
Politica - 3 febbraio 2018

Il sottile piacere di guardare da fuori i colleghi candidati

Il grande Indro Montanelli rispose no grazie all’amico Francesco Cossiga che nel 1991 voleva nominarlo senatore a vita, e spiegò perché: “Il giornalista deve tenere il potere a distanza di sicurezza. Purtroppo il mio credo è un modello di giornalista assolutamente indipendente che non mi permette di accettare l’incarico”. Ricordo queste parole sante nel momento […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×