La Rai meloniana prende forma. La bozza dei nuovi palinsesti è approdata ieri in consiglio di amministrazione, presentata dall’ad Roberto Sergio con il direttore della Distribuzione Stefano Coletta. Il 3 luglio ci sarà la presa d’atto dei consiglieri, che studieranno in questi giorni le carte, mentre giorno 7 i nuovi programmi saranno svelati alla stampa e agli investitori.

Cambia Rai3, fu “fortino della sinistra”. Si presenterà al pubblico senza Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, Lucia Annunziata e Massimo Gramellini. Al posto di “Che tempo che fa” (diretto su Nove) andrà in onda “Report” che saluterà il lunedì sera e forse anche gli ascolti vicini al 10% di share. Una richiesta arrivata dai vertici dell’azienda che ha ottenuto, dopo settimane di trattative, il sì di Sigfrido Ranucci. In onda dalle 20.55, preceduto in access prime time da “Le Parole” in onda il sabato e la domenica. Senza Gramellini, che sbarcherà nella stessa fascia oraria su La7, ma con la conduzione di Serena Bortone. Quest’ultima, nonostante la buona prova con “Oggi è un altro giorno“, dovrà lasciare il pomeriggio di Rai1 a “La volta buona” di Caterina Balivo.

Lucia Annunziata ha salutato dopo diciotto anni “Mezz’ora in più“, il titolo resterà la domenica pomeriggio su Rai3 ma con un ritorno al passato. Il talk show sarà nelle mani di Monica Maggioni con una prima parte di intervista di trenta minuti, seguita da una mezz’ora dal titolo “Storie” con alcuni reportage. Conferma per Federica Sciarelli con “Chi l’ha visto? e Bianca Berlinguer con “CartaBianca“. Berlinguer, secondo Dagospia, avrebbe espresso tutto il suo disappunto per la forte controprogrammazione interna (fiction, Belve, Boomerissima), oltre che per la presenza al lunedì sera di un nuovo talk show capace di bruciarle temi e ospiti. Si tratta di “Botta e Risposta“, questo il titolo del prime time di Rai3 affidato all’ex parlamentare Nunzia De Girolamo. Un programma “stile Funari” in onda dal 16 ottobre. Sempre su Rai3 con collocazione da definire una prima serata, probabilmente la domenica sera, anche per Salvo Sottile, il giornalista siciliano ha lasciato “I Fatti Vostri” nelle mani di Tiberio Timperi.

Arriva da Sky il nuovo conduttore di “Agorà”, l’esterno Roberto Inciocchi. L’uscente Monica Giandotti si sposterà nel pomeriggio di Rai2 con “Poster”. La seconda serata del lunedì sera vedrà una sfida a distanza tra Francesco Giorgino e Luisella Costamagna. Il primo su Rai1 con “XXI secolo”, la seconda su Rai2 con “Tango” al posto di “Restart”. Lo spazio con Annalisa Bruchi diventerà quotidiano, su Rai3 dal lunedì al venerdì subito dopo “Agorà”.

“Rebus” su Rai3 sarà condotto da Giorgio Zanchini ma potrebbe essere affiancato da nomi che piacciano a destra come Marcello Veneziani e Alessandro Giuli. Alle riconfermate strisce quotidiane di Bruno Vespa su Rai1 e Marco Damilano su Rai3 potrebbe aggiungersi uno spazio per Filippo Facci, cinque minuti a panino tra “I Fatti Vostri” e il “Tg2” delle 13. Riconferme in blocco su Rai1 nel daytime (da Eleonora Daniele ad Alberto Matano fino a Mara Venier e Marco Liorni) al prime time (con i quattro punti forti Amadeus, Conti, Carlucci e Clerici). Da segnalare il ritorno su Rai1 di Elisa Isoardi, l’ex compagna di Matteo Salvini sarà alla conduzione di “Linea Verde Life”.

Su Rai2 un programma musicale per Enrico Ruggeri e, come previsto da mesi, grande spazio per Pino Insegno, stimato da Giorgia Meloni. Dal 18 settembre al 22 dicembre sarà il volto del preserale di Rai2 (dalle 19.45 alle 20.30) con “Il Mercante in Fiera”, dal 1° gennaio alla conduzione de “L’Eredità” al posto di Flavio Insinna. Ancora senza soluzione il rebus Fiorello, tornerà? Nei prossimi giorni la soluzione.

Articolo Precedente

“Harrison Ford folgorato da Marina Di Guardo, la mamma di Chiara Ferragni”

next