Attualità

Milano, donna ubriaca tira la coda del cavallo della Polizia e grida: “Non si tiene così”. Denunciata

La 51enne ha poi strattonato il cavallo per la briglia, rischiando di far cadere il poliziotto, e ha urlato: "Non si tiene così, con il morso in bocca"

di F. Q.

In evidente stato di ubriachezza, una donna si è avvicinata ad uno dei poliziotti a cavallo che vigilano sulla folla in piazza Duomo, a Milano, e ha tirato la coda dell’animale. L’episodio è avvenuto giovedì pomeriggio in corso Vittorio Emanuele, davanti all’incredulità dei passanti. Secondo quanto ricostruito, come da consuetudine, una pattuglia della polizia a cavallo stava presidiando la zona del centro: in quel momento gli agenti erano fermi sul posto quando ad un certo punto una donna senza fissa dimora si è avvicinata e ha tirato la coda di uno dei due cavalli, Diodoro. Fortunatamente, l’animale – addestrato ed abituato a situazioni di stress – non ha reagito.

Il poliziotto ha immediatamente invitato la donna ad allontanarsi ma la 51enne ha continuato. Ha girato attorno al cavallo e lo ha strattonato per la briglia, rischiando di far cadere il poliziotto, quindi ha urlato: “Non si tiene così il cavallo, con il morso in bocca”. Spazientito l’agente ha chiesto rinforzi e così la donna è stata bloccata e portata poi in Questura, dove è stata identificata e denunciata sia per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale che per ubriachezza molesta.

Milano, donna ubriaca tira la coda del cavallo della Polizia e grida: “Non si tiene così”. Denunciata

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Precedente
Precedente
Successivo
Successivo

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione