Il raduno di Rondodasosa e Capo Plaza con i fan per le riprese di un nuovo video musicale finisce con gli artisti indagati con le ipotesi di reato di danneggiamento, interruzione di pubblico servizio e violazione dei luoghi di culto. Nei giorni scorsi i rapper avevano invitato i loro ammiratori a scendere in strada per prendere parte al video del loro nuovo singolo. Risultato? Traffico bloccato per circa due ore a Milano, nel quartiere Brera.

Come riporta Repubblica, il 15 febbraio scorso si è reso necessario l’intervento della polizia per disperdere la folla. Nessuno ha opposto resistenza e i ragazzi si sono allontanati dalla zona. Alcuni di loro sono stati identificati dagli agenti sul posto. La Questura sta vagliando i video pubblicati sui social per incrociarli con le riprese delle telecamere del quartiere e le denunce formulate da cittadini e residenti. Pare infatti che almeno due auto parcheggiate siano state danneggiate durante le riprese. Non solo: dopo l’arrivo delle camionette parte della folla si è indirizzata verso la Basilica di San Simpliciano, disturbando le attività. Tra i veicoli rimasti imbottigliati nel traffico fra le 16:30 e le 18 anche un‘ambulanza diretta a piazza Paolo VI dove un uomo era stato segnalato in overdose di stupefacenti.

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Colapesce, è scontro con il conduttore: “Me ne vado e ti mando a fare in c**o”

next
Articolo Successivo

Meta come Twitter: per avere la spunta blu su Facebook e Instagram arriva l’abbonamento da 11,99 dollari

next