Attualità

“Teodosio Losito costretto a tatuarsi ‘Property of Alberto Tarallo’ sul gluteo”: le rivelazioni choc dell’estetista dei vip (che il produttore smentisce)

Sull'ormai noto Ares Gate trapelano altre notizie grazie alle ricostruzioni fatte da una dei testimoni chiave, la beauty coach Brigitte Simona Valesch, moglie del chirurgo estetico Raffaele Siniscalco, grande amica di Gabriel Garko

di Francesco Canino

I verbali depositati con la richiesta di archiviazione per il reato di istigazione al suicidio per la morte di Teodosio Losito riaccendono i riflettori dell’Ares Gate. Mentre il pm romano Carlo Villani sta per archiviare le indagini al centro delle quali c’è il produttore Alberto Tarallo – per vent’anni compagno e socio in affari dello sceneggiatore -, trapelano altre notizie grazie alle ricostruzioni fatte da una dei testimoni chiave, la beauty coach Brigitte Simona Valesch, moglie del chirurgo estetico Raffaele Siniscalco, grande amica di Gabriel Garko, Adua Del Vesco e di altri protagonisti delle fiction di successo prodotte da Tarallo per Mediaset.

L’ESTETISTA DEI VIP E GLI INSULTI A ROSALINDA CANNAVÒ

“Presso la villa di Zagarolo dove vivevano Alberto e Teo c’erano molti ragazzi giovani, aspiranti attori che vivevano lì ed erano sottoposti a un sorta di scuola di recitazione”, ha raccontato ai giudici Brigitte Simona Valesch, beauty coach dei vip, rivelando i dettagli sulla vita a Villa Daphe, di proprietà dei due produttori. “Vivevano tutti sotto l’egemonia di Alberto Tarallo, il quale esercitava sugli stessi molte pressioni psicologiche, dall’alimentazione allo stile di vita, all’abbigliamento”, ha aggiunto. Tra questi c’era anche Rosalinda Cannavò, in arte Adua Del Vesco (protagonista dell’edizione in corso di Tale e Quale Show), che, riporta Repubblica, “era entrata in contatto con lo studio della Valesch ‘per rifarsi il seno che era stato fatto male in precedenza’. La ragazza verso la fine del 2017 avrebbe affrontato un momento difficile: “Cominciò a perdere peso sino a diventare anoressica… Disse che era colpa di Alberto Tarallo, il quale la voleva sempre magra per i ruoli che doveva interpretare nelle fiction… Mi raccontò di aver subito molte violenze psicologiche da parte di Alberto, in particolare mi raccontava che veniva pesata ogni giorno e che spesso veniva offesa da Alberto che le diceva: ‘Fai schifo’, ‘vergognati’, ‘dimagrisci’”.

IL TATUAGGIO DI LOSITO (SMENTITO DA TARALLO)

Ai giudici Brigitte Simona Valesch ha raccontato altri dettagli molti intimi, uno dei quali riguarda Teodosio Losito, morto suicida nella villa di Zagarolo nel gennaio del 2019. Nei verbali si legge di un tatuaggio con la scritta “Property of Alberto Tarallo”, “fatto su un gluteo senza la consapevolezza di Teo, da quanto mi disse lui stesso, il quale fu invitato da Alberto a farsi tatuare una scritta a sorpresa”, riporta Repubblica. Alberto Tarallo ha però sempre smentito il racconto fatto dalla donna.

GABRIEL GARKO, IL SILICONE E IL COMING OUT NEGATO

La beauty coach (così si definisce lei stessa su Instagram) è un fiume in piena e a giudici e parla anche dell’incontro con Losito, avvenuto tramite Gabriel Garko, volto di punta delle produzioni Ares. Repubblica scrive che “l’attore si sarebbe rivolto alla donna (diventando poi il suo testimone di nozze) quando ‘doveva asportare del silicone impiantatogli sul viso dalla sorella di Alberto Tarallo’”. Poi si torna sul coming out di Garko, a cui Tarallo avrebbe impedito per anni di dichiararsi pubblicamente gay. “Mi riferì che Alberto Tarallo più volte nel corso degli anni lo minacciò dicendogli che se avesse lavorato o provato a lavorare con altre società avrebbe riferito il suo orientamento sessuale distruggendolo mediaticamente”.

“Teodosio Losito costretto a tatuarsi ‘Property of Alberto Tarallo’ sul gluteo”: le rivelazioni choc dell’estetista dei vip (che il produttore smentisce)
Precedente
Precedente
Successivo
Successivo

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.