Possibile svolta nell’indagine sulla morte del giornalista investigativo del Las Vegas Review-Journal Jeff German, ucciso a coltellate il 2 settembre 2022, fuori dalla sua casa di Las Vegas. È stato arrestato nella notte tra il 7 e l’8 settembre Robert Telles, 45enne amministratore della contea di Clark ed eletto con i democratici. Secondo quanto riportato dal Review-Journal, German aveva lavorato ad una storia su Telles nelle settimane precedenti alla sua uccisione.

Il 16 maggio scorso il giornalista del Nevada aveva pubblicato un articolo dal titolo “Tumulto nell’ufficio della contea per video segreti e denunce di bullismo e ostilità“, in cui German raccoglieva le accuse di stress emotivo, tossicità sul luogo del lavoro e favoritismo dei dipendenti di Telles, i quali avevano portato come prova alcune videoregistrazioni segrete. Il funzionario era stato anche accusato di una “relaziona inappropriata” con una esponente del suo staff. Il politico, dopo l’uscita dell’inchiesta, è stato costretto a rinunciare alla ricandidatura per le elezioni di giugno e anche per questo aveva duramente attaccato il giornalista.

Per il momento Telles non è stato identificato pubblicamente dalla polizia come sospettato per l’omicidio di German, ma, come riporta la CNN, il dipartimento di polizia metropolitana di Las Vegas ha dichiarato in un post sui social media che “è stato preso in custodia un sospettato per l’assassinio avvenuto il 2 settembre”. I registri della prigione della contea di Clark online inoltre, come rivelato dalla Cnn, confermano che Telles è stato fermato per omicidio e che nel pomeriggio di giovedì 8 comparirà in tribunale. I media locali assicurano che alcuni veicoli della polizia sono stati visti mercoledì mattina fuori dalla casa del funzionario, ma gli inquirenti non hanno confermato che fosse un’operazione collegata alle indagini sulla morte di German.
Aspettando che la polizia diffonda informazioni più precise, il Review-Journal ha omaggiato il suo reporter, ricordandone il lavoro investigativo fondamentale svolto negli anni: “La famiglia Review-Journal è devastata dalla perdita di Jeff”, ha affermato il direttore Glenn Cook. “Era il gold standard. Ha illuminato i luoghi bui. È difficile immaginare come sarebbe stata Las Vegas senza di lui”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mosca revoca la licenza di pubblicazione a Novaya Gazeta. La redazione: “Così hanno ucciso il giornale”

next
Articolo Successivo

Politici sui social in vista del voto: Meloni prima per interazioni, poi Conte. Calenda in testa per numero di contenuti – monitoraggio

next