Durante l’IFA di Berlino, Amazfit ha presentato i suoi nuovi smartwatch dal nuovo design, con funzioni sportive migliorate, monitoraggio della salute 24 ore su 24 e una tecnologia GPS a doppia banda a polarizzazione circolare.

Gli Smartwatch GTR 4 e GTS 4 sono dotati di oltre 150 modalità sportive e di funzioni fitness avanzate, che consentono di tenere traccia dei dati per qualsiasi attività svolta. Vengono inoltre riconosciute in automatico otto modalità sportive, con una nuova modalità avanzata integrata “Track Run” e una nuova modalità “Golf Swing”, il tutto con la possibilità di sincronizzare i dati di allenamento con le app Strava e Adidas Running.

Questi nuovi smartwatch riconoscono in maniera intelligente 15 esercizi di forza (che diventeranno 25 dopo l’aggiornamento del firmware) che consentono ai dispositivi di contare in autonomia le ripetizioni, le serie e il tempo di riposo dell’utente. Sarà inoltre possibile creare dei modelli personalizzati per l’interval training di 10 sport diversi direttamente sul display dello smartwatch.

Ottime notizie anche per gli appassionati di escursioni e percorsi outdoor, poiché grazie alla nuova tecnologia GPS a doppia banda a polarizzazione circolare, gli Smartwatch GTR 4 e GTS 4 vantano un’elevata potenza di segnale e posizionamento anche in ambienti remoti e difficili da localizzare.

Il nuovo sensore ottico BioTracker™ 4.0 è stato potenziato a 2 LED e raccoglie il 33% di dati in più riguardanti la salute dell’utente, consentendo agli Smartwatch di monitorare la frequenza cardiaca, la saturazione dell’ossigeno nel sangue e i livelli di stress 24 ore su 24, riducendo al minimo le potenziali interferenze del segnale causate dal movimento durante l’esercizio fisico.

È inoltre possibile rilevare le metriche citate – insieme alla frequenza respiratoria – in 45 secondi, grazie alla modalità One-Tap Measuring e monitorare il sonno creando un proprio Programma di Sonno in base alle proprie abitudini di riposo.

Amazfit GTR 4 e GTS 4 sono disponibili in diverse palette di colori e design, a seconda dei gusti e delle necessità dell’utente. Il modello GTR 4 vanta una lunetta in vetro antiriflesso, una cornice centrale in metallo e una corona classica ispirata alle auto sportive, adatto a situazioni formali ed informali, mentre il modello GTS 4 adotta una struttura leggera con un telaio centrale in lega di alluminio. Il dispositivo è dotato di un Display HD AMOLED da 1,75”, con lo schermo sempre visibile grazie alla modalità always-on.

La batteria del modello GTR 4 può durare fino a 14 giorni in utilizzo tipico, mentre per il modello GTS 4 si arriva ad una settimana di utilizzo tipico. Entrambi i modelli sono dotati dell’assistente vocale Alexa per i comandi vocali online, oltre che per la memorizzazione della musica e la riproduzione durante gli allenamenti. Gli smartwatch dispongono inoltre di altoparlante incorporato e della capacità di trasmettere in tempo reale i dati della modalità sport, come la frequenza cardiaca, la durata e la distanza dell’allenamento e i promemoria per l’idratazione tramite l’altoparlante o le cuffie Bluetooth dell’utente.

Per quel che riguarda invece il modello GTS 4 Mini, si tratta di uno smartwatch leggero ma potente, anch’esso in grado di monitorare la salute 24h su 24, con incorporate ben 120 modalità sportive e una batteria dalla durata di 14 giorni in utilizzo tipico e di 45 giorni in risparmio energetico, nonostante le dimensioni ridotte del prodotto.

Amazfit GTR 4 e GTS 4 saranno lanciati a livello globale con un prezzo di partenza di €199,99, Saranno disponibili alla vendita il 2 Settembre negli USA, il 12 Settembre in Germania, mentre per l’Italia e il resto del mondo dovremo aspettare da metà Settembre a Ottobre 2022.

Il modello Mini è già disponibile in Germania e sarà presto disponibile in altri paesi al prezzo di €99,99.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Oppo Pad Air: al debutto europeo i tablet dell’azienda cinese

next