“La situazione per quanto riguarda l’aspetto energetico si sta prospettando devastante. Le nostre proiezioni relative alla spesa elettrica per la prossima stagione ci prospettano un incremento di spesa cinque volte maggiore rispetto all’anno scorso. Questo significa che se l’anno scorso una stazione di media dimensione come la mia spendeva circa 450mila euro per la corrente elettrica, quest’anno la spesa si avvicinerà ai due milioni di euro. Questo vuol dire per noi dover incrementare in modo considerevole i nostri prezzi del prodotto”. Con queste parole Massimo Fossati, amministratore del comprensorio sciistico Piani di Bobbio-Valtorta e presidente dell’Associazione Nazionale Esercenti Funiviari della Lombardia, commenta la preoccupante situazione dovuta al caro energia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Con o senza Draghi chi governerà in Italia avrà le mani legate. Ma Meloni fa tremare la finanza

next