La carriera di Ernest Gulbis è sempre stata caratterizzata da alti e bassi. Il tennista lettone d’altronde ha vinto sei tornei Atp, sconfitto campioni del calibro di Roger Federer e Novak Djokovic, ma non ha mai avuto una costanza di rendimento. Complice alcuni infortuni, la sua classifica è la fotografia impietosa del declino di un ex top ten, che adesso si ritrova al 197esimo posto del ranking Atp ed è costretto a giocare i tornei minori per recuperare qualche posizione.

Gulbis però perde la testa anche in queste occasioni: al Challenger di Trieste si è infatti reso protagonista di un commento insolente nei confronti del suo avversario. Durante la partita con Matteo Martineau valida per accedere al primo turno del torneo, durante la stretta di mano al francese ha usato parole offensive. Le sue frasi sono state riportate da Punto de Break: “Io ho vinto e tu hai perso. Impara a giocare a tennis, amico. Oggi, se devo essere sincero, ho giocato malissimo e ti ho battuto lo stesso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hugo Houle vince al Tour de France, la dedica al fratello ucciso nel 2012: “Era il sogno che avevo per lui”

next
Articolo Successivo

Malagò si aggiunge alla lista dei supporter di Draghi. Milano-Cortina e la visita del Cio: perché il Coni si schiera con il premier

next